Press "Enter" to skip to content

Implantologia gravemente atrofica tecnica PterigoZigomatica

Quando parliamo di gravi atrofie mascellari, spece nel nostro caso, parliamo di pazienti, realmente gravi, come il caso che andiamo a prendere ora in esame.

La signora nostra paziente si è presentata presso il nostro centro di Padova super specializzato nelle soluzioni fisse per pazienti atrofici, dopo l’accordo e l’appuntamento per una visita specialistica con il Professor. Roberto Conte.

Una volta giunta presso il nostro centro, viene visitata personalmente dal Professore, che esegue sia una panoramica endorale, che una tac cone beam. La paziente 55 anni racconta che in giovane età circa 20 perde tutti gli elementi dentali e da questa età porta una protesi mobile, la dentiera.

Il manufatto protesico in tutti questi anni ha contribuito a ridurre la quantità d’osso sia del mascellare superiore, sia della mandibola inferiore.

Il mascellare superiore risulta estremamente atrofico, con un riassorbimento della cresta alveolare estremamente severo, sino a giungere al pavimento nasale.

Nelle attuali condizioni viene realizzato tramite i file dicom della tac cone beam un modellino stereolitografico del mascellare della signora a grandezza naturale, per visionare, approfondire, misurare e progettare l’intervento, che ci si appresta a realizzare.

Successivamente all’aquisizione di tutte le informazioni idonee e vitali, per elargire una diagnosi, il Prof opta per la sua tecnica personale detta Implantologia PterigoZigomatica, composta dall’inserimento di 2 impianti zigomatici nella zona frontale del mascellare superiore 1 singolo per ogni zigomo, nella parte posteriore nell’osso basale, vengono progettati per l’inserimento di 2 impianti Pterigoidei 1 per ogni lato posteriori.

Segue la prima fase dell’intervento con inserimento di 2 zigomatici frontali piu’ 2 pterigoidei posteriori.

One Comment

  1. A WordPress Commenter A WordPress Commenter Giugno 8, 2021

    Hi, this is a comment.
    To get started with moderating, editing, and deleting comments, please visit the Comments screen in the dashboard.
    Commenter avatars come from Gravatar.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mission News Theme by Compete Themes.